Genova è una città di indiscussa bellezza il cui acquario è conosciuto praticamente ovunque. La storia di questa città è ricca ed interessante ed una testimonianza del suo passato si trova certamente nella zona del porto antico. Proprio in questo luogo, che oggi si presenta come importante centro turistico, è possibile ammirare in tutta la sua imponenza un vascello spagnolo battezzato con il nome di “Neptune” ma che qualcuno potrebbe riconoscere come la famosissima Jolly Roger di Capitan Uncino.

Il vascello spagnolo Neptune

Il vascello spagnolo

Il fascino che esercita questa grande nave agli occhi dei turisti è innegabile ed è per questo che abbiamo deciso di spendere qualche parola in più su di essa.

Iniziamo sin da subito con il dire che vi è un piccolissimo errore nel nome attribuito al vascello, il pubblico conosce il Neptune come “Galeone di Genova” ma di fatto la nave rientra nella categoria dei vascelli. Questa nave è stata costruita nel 1986 in Tunisia e più precisamente nei cantieri navali di Port El Kantaoui. Come sipuò intuire dalla data in cui è nato, il vascello non è stato costruito per far solcare i mari a marinai o pirati ma bensì per divenire una “star” del cinema. Il Neptune infatti è servito per girare il film di Roman Polanski intitolato “Pirati” e  presentato fuori concorso al 39º Festival di Cannes dello stesso anno.

Altra apparizione cinematografica è avvenuta nel 2011 quando il vascello è stato nuovamente utilizzato per girare alcune scene, questa volta il Neptune ha avuto l’onore di interpretare la Jolly Roger nel film “Neverland- la vera storia di Peter Pan”.

Nonostante sia stato realizzato per il cinema, il vascello è stato progettato come una vera nave e difatti può realmente solcare i mari tant’è vero che è anche iscritto nel registro navale della Tunisia.

Visitare il vascello

ornamenti vascello

Dopo essere stato trasportato nel porto antico di Genova ed ormeggiato presso il Ponte Calvi, il Neptune è diventato a tutti gli effetti un’attrazione turistica visitabile anche al suo interno.

Il Galeone ha una stazza lorda di 1.500 tsl (per stazza lorda si intende la somma dei volumi degli spazi interni, ermeticamente chiusi all’acqua, di una nave o di un natante o di un galleggiante di qualunque tipo), la lunghezza è di 53 metri per una larghezza di 16,4 metri. La barca è dotata di 3 alberi a vele quadre più bompresso, la superficie velica è di 4500 metri quadri ed ha un motore ausiliario di 400 CV, essendo pensata per navigare è poi dotata di “opera viva” (la parte della carena che si trova al di sotto della linea di galleggiamento) in acciaio ed “opera morta” (la parte di carena al di sopra della linea di galleggiamento) ed alberatura in legno iroko e può raggiungere una velocità di 5 nodi.

La nave è poi ricca di sculture in legno ed i boccaporti dei cannoni sono scolpiti nelle parti interne con volti tutti diversi. La poppa è decorata con sculture dorate molto curate, la polena è adornata con una scultura singolare. Anche gli interni sono curati sin nei minimi dettagli e si potranno visitare boccaporti, cannoni, botti, cordame ecc..)

Informazioni utili

Se dunque volete rivivere la storia dei pirati e sentirvi i padroni del mare visitare questo galeone potrebbe essere ciò che fa al caso vostro. Il tempo della visita è illimitato per cui si potrà esplorare il vascello in tutta tranquillità. Il prezzo del biglietto è di 6 euro ed il Neptune è fermo al Ponte Calvi vicino all’Acquario di Genova.