Milano è una delle città italiane più conosciute a livello internazionale. Centro economico e turistico che fa dello shopping uno dei suoi punti di forza, il capoluogo della Lombardia ha da offrire molto di più che una semplice via piena di negozi. Pensare ai monumenti di Milano porta gioco forza a parlare di una delle strutture più importanti della città: stiamo parlando del Duomo di Milano.

Il Duomo di Milano, un breve cenno storico:

Duomo di Milano interno

Dedicata a Santa Maria Nascente, al centro della metropoli italiana, sorge la chiesa del Duomo di Milano. Questa enorme chiesa risulta essere la terza chiesa cattolica nel mondo per superficie, collocandosi alle spalle di San Pietro in Vaticano e la Cattedrale di Siviglia. Il Duomo di Milano oggi è la cattedrale dell’arcidiocesi nonchè sede della parrocchia di Santa Tecla. Tracciare l’intera storia del Duomo richiederebbe molte e molte pagine, per questo motivo abbiamo pensato di riassumerla nelle su fasi fondamentali. La storia del Duomo di Milano si può difatti suddividere in diverse fasi:

  1. Nascita del Duomo
  2. Fase Viscontea
  3. Fase Sfozesca
  4. Fase Borromaica
  5. Sei/Settecento
  6. Ottocento
  7. Novecento

Vediamo ora con un pò di ordine queste fasi:

Nascita del Duomo (1386-1387): Dopo il crollo del campanile dell’antica cattedrale di Santa Maria Maggiore, l’arcivescovo Antonio de’ Saluzzi, forte del sostegno della popolazione, promosse la ricostruzione di una nuova cattedrale che sarebbe stata poi dedicata a Santa Maria Nascente

Fase Viscontea (1387-1447): A dare spinta ai lavori di progettazione, costruzione e conservazione della nascente cattedrale, ci pensò Gian Galeazzo Visconti. Una volta assunto il comando dei lavori, Visconti impose un progetto più ambizioso: Il materiale scelto per la nuova costruzione divenne allora il marmo di Candoglia e le forme architettoniche quelle del tardo gotico di ispirazione renano-boema. A visconti si deve attribuire anche la creazione della Veneranda Fabbrica del Duomo che si è occupata dei lavori inerenti al Duomo.

Fase Sforzesca (1450-1520): Durante questa fase il progetto vede una modifica inerente alle navate, queste difatti vengono prolungate fino alla terz’ultima campata. Si vede inoltre in questo periodo la realizzazione del gugliotto dell’Amedeo e delle vetrate

Fase Borromaica(1560-1650): In questa fase vediamo una solerte ripresa dei lavori sotto la spinta dell’arcivescovo Borromeo. Borromeo inoltre mise a capo della Fabbrica Pellegrino Tibaldi, che ridisegnò il presbiterio. Sotto i Borromeo inoltre sono state introdotte le influenze della Riforma Cattolica (come testimoniano i Quadroni do San Carlo ed il coro Ligneo).

Sei/Settecento: Ormai il Duomo ha quasi assunto la sua fisionomia completa, in questi anni infatti si assiste al completamento del tiburio con la gran guglia e la Madonnina.

Ottocento: Continuano i lavori di completamento del Duomo, nel corso di questo secolo si vede terminare la facciata

Novecento ad oggi: L’ultima fase è ancora una fase da scoprire, iniziata nel novecento si è protratta fino ai nostri giorni. Nel corso degli anni il Duomo ha visto succedersi lavori di restauro e scavi archeologici, ma la chiesa resta ancora uno spettacolo magnifico.

Il Museo del Duomo:

Museo del Duomo di Milano

Inaugurato nel 1953, il Duomo è dotato anche di un museo che ospita al suo interno una notevole quantità di opere d’arte. Dopo essere stato chiuso, nel 2013 la città ha riconquistato un pezzo importante di storia con la riapertura del Museo.

Info utili per visitare il Duomo:

Al fine di rendere più facile la visita del Duomo, qui di seguito vi riportiamo alcune info utili che vi aiuteranno a risparmiare tempo.

Orari e biglietti:

Le seguenti zone della chiesa richiedono l’acquisto di un biglietto unico del valore di euro 2:

Cattedrale: aperta tutti i giorni dalle 8:00 alle 19:00

Scurolo Di S. Carlo: Da lunedi al venerdi dalle ore 11:00 alle ore 17:00 – Sabato dalle 11:00 alle 17:00 – Domenica: 13.30 alle 15.30

Museo e S.Gottardo: tutti i giorni dalle 10:00 alle 18:00 (il mercoledi è giorno di chiusura)

Per visitare le seguenti zone è richiesto un biglietto separato dal volore di euro 9 (salita a piedi) o di euro 13 (salita in ascensore):

Terrazze: Tutti i giorni dalle ore 9 alle ore 19

La seguente zona richiede un biglietto di euro 6:

Area archeologica: tutti i giorni dalle ore 9 alle ore 19

I seguenti luoghi non richiedono alcun biglietto:

S.Maria Annunciata in Camposanto e Battistero di Santo Stefano

Duomo Pass:

Come avete notato sopra, per visitare interamente il Duomo (oltre a molto tempo) sono richiesti svariati biglietti. Per questo motivo è possibile acquistare due pass:

  • Duomo Pass A (15 euro): comprende Cattedrale, terrazza (in ascensore), museo del Duomo, area archeologica e chiesa di San Gottardo
  • Duomo Pass B (11 euro): comprende Cattedrale, terrazza (a piedi), museo del Duomo, area archeologica, Chiesa di San Gottardo.