L’Italia è certamente annoverabile tra i Paesi con il più vasto patrimonio artistico culturale e questo, fortunatamente, attira turisti da tutto il mondo. Il turismo italiano non è solo internazionale ma anche nazionale, difatti ci sono moltissime regioni che possono vantare la presenza di siti dichiarati patrimonio nazionale dall’UNESCO. In questo articolo la regione sulla quale ci concentriamo è la Sardegna.

Di posti da visitare nella terra Sarda ce ne sono veramente tantissimi per cui operare una vera e propria scelta “oggettiva” è praticamente impossibile, quello che però vogliamo fare in queste poche righe è indicarvi alcuni posti che gli stessi abitanti della Sardegna considerano imperdibili per chi decide di visitare la loro terra. I posti che si vantano del titolo di “imperdibili” sono i seguenti: Cala Mariolu, Villaggio di Tiscali, Cala Goloritzè, Parco Nazionale dell’Arcipelago della Maddalena e Chia. Elencare dei nomi ovviamente non è sufficiente a capire perchè questi luoghi si devono assolutamente vedere ed è per questo che adesso faremo una piccola presentazione per ciascuno di essi:

  • Cala Mariolu: Questa splendida caletta naturale si può vantare del primato assoluto nelle preferenze sarde. La spiaggia si trova nel Golfo degli Orosei e deve la sua particolare bellezza alla presenza di sassolini talmente bianchi da risultare abbaglianti. Dal momento che la Cala è immersa nella natura, per raggiungerla si dovrà fare ricorso ad un traghetto o in alternativa si potrà raggiungere tramite un apposito sentiero.
  • Villaggio di Tiscali: Al secondo posto si piazza il Villaggio di Tiscali, che a differenza della cala non deve la sua fama alla bellezza delle sue acque. Il villaggio è uno dei luoghi imperdibili della Sardegna in quanto è racchiuso all’interno delle pareti della dolina e non sarà possibile vederlo finchè non si raggiungerà l’apertura nella parete rocciosa. L’atmosfera sarà unica e sarà possibile vedere tutta la valle di Lanaittu.
  • Cala Goloritzè: Si torna al mare e alle acque cristalline, la Cala Goloritzè viene considerata una sorta di monumento naturale nonchè una delle cale più suggestive di tutta la Sardegna, anche questa Cala è situata nel Golfo degli Orosei ed è particolarmente nominata per il pinnacolo di 143 metri.
  • Parco Nazionale dell’Arcipelago della Maddalena: L’arcipelago della Maddalena grazie alla sua bellezza è stata paragonata ad una delle sette meraviglie. Qui la natura incontaminata, immersa in un mare limpido ricco di vita e di colori crea un’atmosfera unica ed imperdibile. L’arcipelago è composto da un gruppo di isole del mar Tirreno, a NE della Sardegna, costituito da sette isole maggiori : Maddalena, Caprera, Santo Stefano, a SE; Spargi, Budelli, Santa Maria, Razzoli, a NO, oltre ad alcuni isolotti (Corcelli, La Presa, Sparagiotto, Barrettini, Pecora, ecc.); più a nord, le Bocche di Bonifacio la separano dalla Corsica.
  • Chia: E siamo cosi arrivati alla fine di questa top five, concludiamo il nostro elenco assolutamente non esaustivo con un’ultima imperdibile spiaggia dalle acque cristalline. Chia è situata nel Golfo degli Angeli e poco distante potrete anche vedere i fenicotteri rosa nel loro habitat naturale.

Ovviamente questo elenco è solo un’indicazione dei posti da poter vedere in Sardegna per cui oltre a quanto detto da noi, divertitevi a scoprire le unicità della terra sarda.