Uno dei luoghi d’Italia più affascinanti è sicuramente la Sicilia, isola situata nell’estremità meridionale del Paese. Storia affascinante, leggende, bellezze naturali e un’ospitalità più unica che rara, tutto questo e molto altro è la terra sicula. Voler descrivere in un unico testo tutte le meraviglie che questa terra offre sarebbe impossibile ed è per questo che nel presente testo abbiamo deciso di concentrare la nostra (e la vostra) attenzione su uno dei luoghi a nostro avviso unici ed imperdibili; stiamo parlando delle Gole dell’Alcantara.

Un pò di storia prima di iniziare

gole dell'alcantara

Conosciute anche con il nome di “Gole di Larderia”, le gole dell’Alcantara sono situate nell’omonima valle siciliana dove termina la catena montuosa dei Peloritani. Circa l’origine di queste gole ci sono diverse ipotesi, tre per l’esatezza e che qui di seguito ci apprestiamo a descrivere:

  1. Eventi sismici spaccarono in due dei vecchi laghi basaltici vecchi di 300.000 anni consentendo così all’acqua del fiume di insediarsi all’interno .
  2. Altra ipotesi invece vuole che  la massa potè spaccarsi durante la fase di consolidamento e raffreddamento per effetto di enormi tensioni interne.
  3. Il tempo e gli studi hanno però screditato però le prime due ipotesi per lasciare più spazio ad una terza: due rami della grande colata convergendo in questo punto abbiano incontrato un lembo di terra come ostacolo creando na piccola biforcazione che si è poi ricongiunta più avanti, imprigionando cosi il terreno nella massa fluida. Essendo questo lembo di una temperatura decisamente inferiore al magma si è creato un rapido raffreddamento del magma stesso che ha originato forti tensioni interne col conseguente sprigionarsi delle forze cristalline operanti nella massa stessa e che hanno strutturato la lava in grossi prismi. L’azione erosiva del fiume Alcantara ha poi con il tempo portato alla luce la Gola portando via nel corso di millenni il lembo d terra che separò la colata.

La leggenda delle Gole:

Se conoscere la storia è sicuramente importante, la realtà difficilmente può reggere contro il fascino delle leggende e quelle siciliane, si sà, sono a dir poco suggestive. La leggenda delle Gole narra di due fratelli che per vivere coltivavano la terra. Uno dei due fratelli era cieco, un uomo buono ed onesto che divideva un podere assieme al fratello. Quest’ultimo, al momento di spartire il raccolto, cercò d’imbrogliare il Cieco: quando prendeva il grano per sè riempiva il moggio (mojo) dalla parte più profonda, quando lo prendeva per l’altro voltava il recipiente in maniera che potesse contenere solo pochi chicchi. Finita la raccolta del grano il povero cieco si ritrovò con pochi chicchi mentre il fratello disonesto con un cumulo enorme di grano. Questo atto non passo però inosservato agli occhi degli dei, che presi dall’ira per la disonestà del contadino scagliarono un fulmine che uccise  il contadino disonesto e trasformarono il grano in una montagna di terra bruna che iniziò ad eruttare cosi tanta lava da ricoprire la Valle.

Il parco botanico e geologico Gole Alcantara

parco-gole alcantara

Principale attrattiva turistica della Valle Alcantara è sicuramente il “Parco Botanico e Geologico Gole Alcantara”. Grazie a questo parco sarà possibile visitare le splendide gole e prendere parte a divertenti attività che sicuramente lasceranno dei ricordi indelebili.  Il Parco Botanico e Geologico ricade nel Parco Fluviale dell’Alcantara, ed è nato negli anni 60 per diffondere la conoscenza e premettere la fruizione del fiume e delle Gole.

Le attività del parco: itinerari e attività:

Visitare il parco da la possibilità di affrontare due itinerari e diverse attività.

Itinerari:

Per quanto concerne gli itinerari gli ospiti potranno scegliere tra il “sentiero del giardino mediterraneo” o il “Sentiero Eleonora”entrambi disponibili a partire dal 2017. Il primo inizia dal sentiero Eleonora, attraversano un rigoglioso agrumeto siciliano, portano fino ai bacini della fitodepurazione, dove apprendere come funziona il sistema naturale di depurazione delle acque; il secondo Il sentiero Eleonora costeggia il fiume a valle, presenta diversi affacci e porta alla spiaggetta del platano tramite la scala panoramica immersa nella macchia mediterranea.

attività:

Qui di seguito vi riportiamo le diverse attività cui potrete prendere parte con una breve descrizione di ciascuna di esse:

  • Sentiero della Gola: classico percorso all’interno del parco che inizia dalla sala multimediale in 4D
  • Bike tour: questo percorso è pensato per gli sportivi amanti delle due ruote e consiste in una visita delle gole a bordo di biciclette accompagnati da esperti assistenti
  • Body rafting: questo percorso è per i più audaci in cerca di un’esperienza unica, il percorso prevede l’immersione nelle rapide del fiume con un’attrezzatura che comprende muta, casco e salvagente. L’attività si svolgerà in gruppo e sotto la guida di esperti assistenti che faranno svolgere il tutto in sicurezza.
  • Trekking Fluviale: questo percorso prevede una passeggiata rilassante dentro il fiume.
  • Degustazione prodotti bio: bhe qui il nome parla da sè.