A pochi minuti di distanza dal centro abitato di Lilliaz, una frazione di Cogne in val di Cogne, si trova uno dei paesaggi naturali più affascinanti della Valle d’Aosta; il luogo a cui alludiamo sono le Cascate di Lilliaz.

Le Cascate esercitano sempre un certo fascino, sia per i colori sia per quella sensazione di imponenza che solo la natura riesce ad infondere. Per raggiungere queste cascate si potrà dunque comodamente partire dal suddetto centro abitato e fare una piacevole passeggiata che vi porterà difronte a detto spettacolo della natura.

Qualche piccola nota su Lilliaz e poi dritti verso le Cascate

Lilliaz cascata

Dal momento che sarà quello il punto di partenza, vale la pena spendere qualche parola anche su Lilliaz. Il toponimo di questa terra, stando a quanto scritto da Joseph-Marie Henry, si lega al latino “insula” che è stato poi adottato nel gergo locale adattandolo al patois (dialetto valdostano) in Lilliaz o nel francese “Les Iles”. La traduzione letterale però non rispecchia la vera natura del borgo in quanto non si tratta di una vera e propria isola. Con “ila” si vuole indicare un terreno situato in riva ad un torrente. Lillaz è solo una piccola frazione che ospita circa 90 abitanti per cui visitarla richiede veramente pochissimo tempo.

Questo piccolo centro abitato difatti viene utilizzato dai turisti sopratutto come base logistica per le escursioni. Una volta presentato il nostro punto di partenza, passiamo al cuore di questo articolo ossia le Cascate di Lilliaz.

Il sentiero che porta alle cascate

Lilliaz cascata ghiacciata

Come abbiamo detto sin da subito, per raggiungere le cascate dovrete lasciarvi alle spalle Lilliaz e iniziare un percorso che turerà circa 10 minuti di cammino. Ciò che rende questo percorso ancora più affascinante è il cambiamento che subisce in base alla stagione dell’anno in cui lo si visita.

A nostro avviso non esiste un periodo dell’anno ideale in cui visitare le cascate in quanto se le vedrete nel periodo estivo/primaverile potrete ammirare i colori della natura e lasciarvi guidare dallo scroscio delle acque; se invece le visita in inverno vi troverete difronte uno spettacolo di ghiaccio talmente surreale che vi dimenticherete di essere su questo pianeta. Ovviamente con le diverse condizioni ambientali anche il percorso subirà delle modifiche. In inverno ci si potrà difatti cimentare in una vera e propria arrampicata sul ghiaccio (ovviamente questa è una scelta consigliata ai più esperti).

A prescindere dal mese in cui avete scelto di visitare le cascate, per raggiungere la vostra meta il percorso sarà il seguente. Una volta lasciato Lilliaz si inizia a camminare seguendo il corso del torrente che si troverà alla vostra sinistra. Seguendo la guida dell’acqua attraverserete un gruppo di larici fino a raggiungere la base delle cascate. Da questo punto in poi inizierete ad intravedere i primi “salti”, il sentiero continua ad inerpicarsi con una pendenza sempre maggiore. Ad un certo punto si raggiungerà un ponte in legno dal quale si potrà godere di una veduta singolare di una cascata di media grandezza. Lasciandoci il ponte alle spalle si raggiungere un ripiano (erboso nel caso sia primavera), adesso siete a circa 1745 metri di altezza ed avete raggiunto il punto più alto della camminata. Da qui si potrà ammirare tutto lo splendore della terza cascata.

Dopo che avrete beato il vostro sguardo e la vostra anima di cotanta bellezza potrete anche rimettervi in marcio per rientrare in paese. Questa volta seguirete il sentiero che si allontana dal torrente.