Viaggiare è la miglior cura per tanti mali, nonché acqua per placare la nostra sete di conoscenza. A volte sentiamo che vorremmo soltanto fermarci, fare le valige e partire, come esploratori all’avventura. Molto spesso però non è possibile, ed i luoghi che tanto sogniamo di raggiungere ci appaiono più lontani che mai.
Per far fronte a queste eventualità esiste una soluzione pratica, semplice ed economica: il Visto Elettronico.

Il Visto Elettronico, detto anche eVisa o con l’acronimo inglese ETA, è semplicemente un permesso che garantisce ad un qualsiasi viaggiatore di entrare nel Paese che lo richieda. Questo passepartout, contenente le informazioni utili di chi si mette in viaggio, apre le porte ad alcune fra le meraviglie del nostro pianeta.
Fra le tante, una meta verso cui imbarcarsi almeno una volta nella vita è il Kenya.

Kenya: note generali e specifiche del Visto

Il Kenya è uno dei maggiori paesi dell’africa centro-orientale, che giace sulla linea dell’Equatore e si affaccia sull’Oceano Indiano. Oggetto delle fantasie di numerosi viaggiatori, sognanti gli sconfinati paesaggi dell’Africa selvaggia, il Kenya è in verità una risorsa turistica che offre diversi spunti di viaggio.
Si tratta infatti di un Paese ove coesistono numerosi ecosistemi e diverse fasce climatiche: una più umida sulla costa, una torrida a nord ovest, infine una più mite e temperata sugli altipiani a sud e ad est. Per questa ragione è possibile compiere tanti tipi di viaggi diversi all’interno di uno stesso luogo, così ricco di opportunità per rilassarsi, svagarsi ed emozionarsi.

Come si diceva in precedenza, fra noi e questa immensa bellezza stanno un biglietto aereo ed un Visto Elettronico. Per entrare in Kenya esiste una specifica eVisa con le sue peculiarità e il viaggiatore, oltre a doversene munire, dovrà farsi carico di qualche altra premura. Le informazione fondamentali riguardanti il Visto Elettronico per il Kenya sono le seguenti: è valido per 90 giorni dall’emissione e, una volta entrati, si può soggiornare per un massimo (estendibile presso l’ambasciata) di 90 giorni; ogni viaggiatore dovrà essere munito di un passaporto valido almeno per altri sei mesi e di un eVisa, utilizzabile per un solo
accesso all’interno del Paese. Ricordiamo inoltre che, per essere accettato, il Visto Elettronico per il Kenya deve essere necessariamente stampato.

Una volta preso atto di queste accortezze e dopo aver compilato i campi necessari all’eVisa, rintracciabili nel modulo fornito sul nostro sito https://www.vistoelettronico.it/ , potrete anche voi andare alla scoperta delle meraviglie offerte dal Kenya.

Kenya: un Paese di meraviglie tutte da vivere

Se siete turisti da spiaggia, che amano crogiolarsi su una sdraio al sole ma col gusto dell’esotico, la zona costiera del Kenya saprà offrirvi ciò che cercate. Nei pressi di grandi e famose località, come Malindi e Mombasa, esistono infatti diverse aree di balneazione che vantano il paesaggio tipico delle spiagge sull’Oceano Indiano. Diani Beach ne è un esempio: situata a 30km da Mombasa, questo spicchio di litorale offre un panorama semplicemente mozzafiato. Circondata dalla rigogliosa vegetazione, la spiaggia è formata da chiarissima e fine sabbia bianca, baciata da un mare cristallino che, nei giorni più limpidi, pare un tutt’uno col cielo.

Le straordinarie risorse naturali e la rapida urbanizzazione dello scorso secolo hanno prodotto in Kenya anche scenari al limite del surreale, capaci di combinare le bellezze dell’Africa e la modernità di una città pullulante di vita. È il caso della riserva naturale di Nairobi, vivace capitale del Kenya, che sorge ad una manciata di km dalla metropoli. Da qui è possibile avere uno scorcio dell’atipica ma affascinante combinazione fra natura e città, osservando magari la sagoma di un grande erbivoro africano che si staglia di fronte allo skyline di Nairobi.

Infine, e sarebbe inutile negarlo, il Kenya è il paradiso dei safari. Il Paese è infatti ricco di sconfinati parchi e riserve naturali traboccanti di scorci, paesaggi e segreti capaci di commuovere anche l’animo del viaggiatore più esperto. È il caso dell’Amboseli, sul quale troneggia il mastodontico Kilimangiaro; il Masai Mara, verso cui le mandrie del Serengeti migrano in cerca d’acqua a fine estate. E ancora il Tsavo, la foresta Karura, i laghi Bogoria e Nakaru, il monte Kenya e tanto ancora. Luoghi che, pregni della bellezza e degli esseri che la nostra Terra ospita, sapranno emozionarvi di fronte al miracolo dell’esistenza.
Non fatevi scappare l’opportunità che ciò accada, non privatevi della possibilità di scoprire e vivere le sensazioni che una meta come il Kenya offre. Partite, esplorate e viaggiate grazie al vostro Visto Elettronico.